È Inevitabile 

Lea e l'Inchiostro

-“Le rughe, le palpitazioni, i dolori sono un ardito promemoria della morte che ci viene offerto dal tuo Dio. È inevitabile, la morte. Lavoriamo per morire. Gioiamo per morire. Piangiamo per morire. Viviamo per morire. Nasciamo per morire. È inevitabile, la morte. È l’unica cosa certa in un mondo di incertezze. La morte ci rende necessario l’amore. Esso la mitiga, la rende dolce. L’ambizione ci fa dimenticare per un po’ della falce dell’angelo. Ma la notte, nel buio della propria stanza, torna. Torna sempre. È inevitabile, la morte. Ho passato la vita a studiare la morte. Forse volevo batterla? Volevo conoscerla al punto di farmela amica? Volevo sfidarla? Oggi non ricordo perché volessi avere a che fare con la morte. Però ricordo quando vedevo gli uomini morire. Li guardavo morire a mani giunte. Li guardavo morire con cuore leggero. Non mi interessava. All’inizio. Poi io invecchiavo e la morte diventava…

Ver o post original 523 mais palavras

Deixe um comentário

Preencha os seus dados abaixo ou clique em um ícone para log in:

Logotipo do WordPress.com

Você está comentando utilizando sua conta WordPress.com. Sair /  Alterar )

Foto do Google

Você está comentando utilizando sua conta Google. Sair /  Alterar )

Imagem do Twitter

Você está comentando utilizando sua conta Twitter. Sair /  Alterar )

Foto do Facebook

Você está comentando utilizando sua conta Facebook. Sair /  Alterar )

Conectando a %s

Este site utiliza o Akismet para reduzir spam. Saiba como seus dados em comentários são processados.